9:00 - 19:00

Dal Lunedì al Venerdì

FacebookTwitterLinkedin

Search

06 4782 3397

 

Consulenza legale in caso di malasanità

Compila il form e sarai ricontattato

L’Avvocato Gelsomina CIMINO opera nel settore del Diritto Civile e Penale da oltre 20 anni, curando con interesse e scrupolo tutti i casi sia in sede giudiziale che stragiudiziale.

Scrivici per ricevere un parere

ti ricontatteremo a breve

Sei stato vittima di malasanità?

Non esitare a chiedere giustizia per te e per i tuoi cari. Lo Studio Legale Cimino è in grado di sostenerti con un team di Avvocati e Medici Legali per assicurarti la migliore tutela risarcitoria in caso di lesioni gravi o morte.

Da anni lo Studio dell’Avv. Gelsomina Cimino mette a disposizione dei propri clienti l’esperienza maturata sia in ambito penale che civile e lo fa senza chiedere alcun costo anticipato.

È infatti previsto che per casi di malasanità, il pagamento avvenga solo a risultato conseguito.

Scrivici per una consulenza gratuita, un team di esperti saprà subito darti garanzie sul buon esito dell’azione.

Uno dei nostri successi

Il Tribunale di Monza, PER PRIMO in una causa patrocinata dall’avv. Gelsomina CIMINO ha riconosciuto – discostandosi profondamente dagli ordinari criteri di liquidazione generalmente adottati – la responsabilità del danno da invalidità temporanea per la durata di ben otto anni. Il caso traeva origine da un intervento chirurgico cui si era sottoposto l’attore e a seguito del quale, aveva riportato danni per la presenza di clip metalliche che, sebbene normalmente utilizzate per quel tipo di intervento (rimozione di ernia iatale), si erano però spostate dal luogo dove erano state collocate e, già aperte, gli avevano procurato dolori in tutta la zona addominale e al fianco sinistro, fino alla loro completa rimozione che è avvenuta dopo ben otto anni all’intervento. La soluzione adottata dal Tribunale (risarcimento di danno da invalidità temporanea) è risultata il frutto di una valutazione di tipo soggettivo:

“Non appare giustificato non riconoscergli l’esistenza di una sofferenza fisica perdurante per otto anni, in nome di una prassi liquidatoria non codificata. Sarebbe paradossale addebitare al sig. (omissis) il fatto che il danno di natura temporanea si sia protratto per una durata abnorme, quando ha fatto il possibile per limitarla. In altri termini, se la struttura convenuta avesse riscontrato la presenza delle Clips entro pochi mesi dalla loro presenza e le avesse rimosse, è verosimile che il sig. (omissis) ormai sarebbe pienamente guarito ed avrebbe dimenticato tutta la vicenda”.

Scarica la sentenza

CONTATTA LO STUDIO LEGALE GELSOMINA CIMINO.

SENZA ALCUN OBBLIGO O IMPEGNO.

Compila il form, riceverai un parere SENZA ALCUN OBBLIGO.

Ti risponderemo a breve.

I campi contrassegnati da * sono obbligatori

    Accetto il trattamento dei miei dati personali nel rispetto del "Codice in materia di protezione dei dati personali" D.lgs 30 Giugno 2003 n°196

    Vai alla barra degli strumenti