9:00 - 19:00

Dal Lunedi al Venerdi

FacebookTwitterLinkedin

Search

06 4782 3397

Chiamaci senza impegno

 

Diritto Minorile

Malasanità: Tribunale condanna Azienda Ospedaliera

Azienda ospedaliera condannata

Il Tribunale di Monza, PER PRIMO  in una causa patrocinata dall’Avvocato Gelsomina CIMINO ha riconosciuto – discostandosi profondamente dagli ordinari criteri di liquidazione generalmente adottati – la responsabilità del danno da invalidità temporanea per la durata di ben otto anni. Il caso traeva origine da un intervento chirurgico cui si era sottoposto l’attore e a seguito del quale, aveva riportato danni per la presenza di clip metalliche che, sebbene normalmente utilizzate per quel...

Continue reading

OMICIDIO PAMELA “IL PROCURATORE CAPO DICHIARA”: IL CASO E’ CHIUSO, FORSE….

gelsomina cimino omicidio pamela

OMICIDIO PAMELA "IL PROCURATORE CAPO DICHIARA": IL CASO E’ CHIUSO, FORSE…. A distanza di appena due settimane la Procura ha detto basta! Basta coi giornalisti, basta con le trasmissioni televisive a tema; Basta con le pressioni della gente che vuole un colpevole ad ogni costo, arrivando finanche ad imbracciare un’arma pur di avere “giustizia”! Cerchiamo di fare ordine: Il corpo di Pamela viene ritrovato a brandelli in due valige abbandonate; vengono fermate due persone nigeriane,...

Continue reading

IL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI BARI VIOLA E SI IMPONE SULL’AUTONOMIA E SULL’INDIPENDENZA DEI GIUDICI DEL TRIBUNALE ORDINARIO DI FOGGIA

[video width="720" height="576" mp4="https://www.studiolegalegelsominacimino.it/wp-content/uploads/2018/02/avvocato-cimino-omicidio-nicolina-affidamento-michele.mp4"][/video] Il presidente del Tribunale per i Minorenni di Bari con nota scritta del 1 febbraio 2018 indirizzata al Presidente della 1°Sezione Civile del Tribunale Ordinario di Foggia, ha violato palesemente l’articolo 104 della nostra Costituzione (La magistratura costituisce un ordine autonomo indipendente da ogni altro potere) e l’Articolo 8 della Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (Diritto al rispetto della vita...

Continue reading

“Non è amore ma assassinio di Stato”

ischitella nicolina pacini

“Non è amore ma assassinio di Stato” La Responsabilità dei Servizi Sociali e per essi, ex art. 2049 c.c. del Comune di Ischitella-Omicidio Nicolina Pacini E’ ora che si restituisca alle donne la propria libertà di essere uniche padrone di sé e non proprietà di chi uccide, spesso uomini. Il Fallimento dell’Autorità e delle Istituzioni dello Stato Italiano, nell’assicurare protezione adeguata ai più deboli, spesso donne, che subiscono violenza, viene oggi reclamato e...

Continue reading

SCUOLA: VIA LIBERA AI MINORI DI ANNI 14-Studio Legale Gelsomina Cimino

uscita scuola

  SCUOLA: VIA LIBERA AI MINORI DI ANNI 14 USCITA DA SCUOLA È la soluzione offerta in sede Parlamentare di fronte alle polemiche insorte all’indomani di una sentenza della Cassazione che aveva applicato in modo “rigido” la normativa vigente, ritenendo responsabile l’Istituto Scolastico, dell’incidente occorso ad un minore di anni 11 che aveva lasciato la scuola da solo ed era stato investito, perdendo la vita, da un autobus di linea. Obbligo di vigilanza...

Continue reading

Nicolina sarebbe morta per ” lo zampino del diavolo!Studio Legale Gelsomina Cimino

NICOLINA PACINI

Nicolina sarebbe morta per " lo zampino del diavolo! Così il funzionario presso il Tribunale per i minorenni di Firenze quando l'avv Gelsomina Cimino manifesta disappunto per la non tanto improvvisa scomparsa del fascicolo riguardante Nicolina e Michele Pacini. Per qualche oscura ragione, infatti, lo stesso Presidente del Collegio che nel 2013 aveva disposto l'archiviazione del procedimento, già giorni fa aveva chiesto che venisse prelevato dagli archivi di Sollicciano, ma già in...

Continue reading

IL DANNO DA PRIVAZIONE DELLA FIGURA GENITORIALE-Studio Legale Gelsomina Cimino

figura genitoriale

È toccato da ultimo al Tribunale di Milano (Sent. 2938/2017) ripercorrere gli obblighi genitoriali e le responsabilità di tipo assistenziale. Il caso muove dalla richiesta di condanna formulata da una mamma che si è ritrovata a dover allevare da sola il figlio disabile nato da una relazione more uxorio: il compagno infatti, pur dopo aver riconosciuto il bambino, si è praticamente rifiutato di avere alcun rapporto con lui – sembra, proprio...

Continue reading
Vai alla barra degli strumenti